Chiese d'arte ad Agnone
[1] [2] [3]

Chiesa di S.Biase Vescovo e Martire (1150)

Fu costruita dalla famiglia feudale dei Borrello. Una sola navata. A sinistra dell'altare maggiore vi č un cappellone con altare dorato, su cui si trova la statua della Madonna della Mercede. E' stata restaurata di recente. Sede della Congrega della Mercede.

Chiesa di S.Antonio Abate (1118)

Lo stile č romanico. Il portale s'ispira ad altre opere coeve normanne. Una sola navata. Cinque altari per lato. Altare settecentesco in marmi policromi. Fino ad alcuni fa il calpestėo della chiesa era soggiacente al piano stradale per 9 scalini, nel 1965 č stato adeguato. Il suo alto campanile č ben visibile anche da lontano,imponendosi per la sua bellezza (1725). Un restauro del 1925 ha abbellito la chiesa con decorazioni e stucchi. E' la sede della congrega dell'Addolorata.

Chiesa S.Nicola di Bari (1150)

Voluta dalla famiglia feudale dei Borrello. Ad una sola navata, di piccole dimensioni. Era un po' la chiesa dei nobili,che abitavano in questo rione. Sede della Congrega della Cintura o della Consolazione.

Chiesa di Santa Croce (1446)

Fu costruita da S.Giovanni da Capestrano. Il suo intento fu di creare il tempio della riconciliazione nel nome della Croce per tutti quegli agnonesi in lotta nelle opposte fazioni. A croce greca, di piccole dimensioni. Sede della Congrega dei Defunti.

Chiesa di S.Amico (1200)

Ha subėto numerose vicende edilizie. L'originario oratorio normanno fu ampliato ai tempi della controriforma. Infatti campeggia sulla facciata il motto gesuitico "Ad Maiorem Dei Gloriam". Un altro ampliamento fu operato nella ristrutturazione del 1842. Conserva un pregevole organo (1851) del venafrano Vincenzo Petrucci. La statua di S.Rocco (protettore contro la peste) č del Colombo. Conserva una tavoletta d'argento cinquecentesca con la Deposizione. Il popolo la chiama "La Pace di S.Amico", che viene posta in ostensione in rari casi. Nel 1926 ha avuto un restauro.

[1] [2] [3]